“Graffi nell’anima”

“Con questo nuovo metodo sto cercando attraverso forme espressive quali il graffio, il disegno, l’incisione e lo strappo della carta fotografica, di esplorare, contaminare e oltrepassare il confine dato dalla fotografia tradizionale per intraprendere un percorso introspettivo di trasformazione profonda delle immagini e del significato che da ciò ne deriva. Un approfondimento interiore costituito da solchi procurati alle immagini che mi permettono di andare in profondità nella ricerca di me stesso, al riconoscimento e all’accettazione di quello che è stato e di quello che ora… è”